Develon lancia il nuovo escavatore da demolizione DX140RDM-7

Develon lancia il nuovo escavatore da demolizione  DX140RDM-7

Develon, ex Doosan Construction Equipment, ha lanciato il nuovo DX140RDM-7, la "new entry" nella fortunata gamma di escavatori da demolizione dell'azienda. Come i tre modelli di dimensioni più grandi da 31 a 61 tonnellate, il nuovo escavatore da demolizione DX140RDM-7 da 22,5 tonnellate è disponibile in più configurazioni per soddisfare le diverse esigenze dei clienti, inclusa una versione che può essere utilizzata in cantiere per altre applicazioni oltre alla demolizione.

Ancora più scelta con il DX140RDM-7
Il DX140RDM-7 offre una scelta ancora più ampia, con l’esclusiva versione "monolitica" dotata di un solo un braccio da demolizione senza alcuna possibilità di intercambiabilità. In alternativa, analogamente alle macchine di dimensioni più grandi, il DX140RDM-7 è disponibile nella versione a duplice funzione con design del braccio modulare e meccanismo di bloccaggio idraulico, che permettono di usare braccio da demolizione e braccio da scavo sulla stessa macchina.
Sulla versione fissa "monolitica" del nuovo DX140RDM-7, l'eccezionale raggio d'azione consente alla macchina di lavorare con un accessorio da demolizione a un'altezza massima di 16 m. Il peso massimo consigliato dell'accessorio in questa modalità è di 1.450 kg. Come gli altri modelli nella gamma di escavatori da demolizione, il DX140RDM-7 offre un'ottima visibilità e cabina inclinabile, particolarmente utile per applicazioni di demolizione in altezza con un angolo di inclinazione di 30 gradi.
Sulla versione del DX140RDM-7 a duplice funzione, l'altezza del perno e il peso massimo dell'accessorio sono 14 m e 1.450 kg, (con estensione di 2 m come opzione). Tutti i componenti, tra cui il sottocarro, la cabina inclinabile e le suole, sono uguali a quelli usati sulla versione fissa; solo il design del braccio modulare e il meccanismo di bloccaggio idraulico sono diversi e permettono all'operatore di passare dal braccio da demolizione a quello da scavo, e viceversa.
Il design innovativo consente di alternare facilmente il braccio da demolizione con quello da movimento terra, in modo da poter eseguire diversi tipi di lavoro nello stesso cantiere. È disponibile un supporto speciale che facilita l'operazione di sostituzione del braccio, che si basa su un innesto rapido idraulico e innesto meccanico. Un sistema basato su cilindro spinge i perni di bloccaggio in posizione per completare la procedura.
Il design multi-braccio permette anche di montare il braccio da scavo in due diversi modi e ciò, insieme al braccio da demolizione, assicura un'ulteriore flessibilità con un totale di tre diverse configurazioni per la macchina base nella versione a duplice funzione.

Sottocarro a regolazione idraulica
Il DX140RDM-7 è dotato di sottocarro a regolazione idraulica che può essere esteso a una larghezza massima di 3,7 m per assicurare una stabilità ottimale quando si lavora in cantieri di demolizione. La larghezza del carro può essere ridotta idraulicamente a 2,5 m nella posizione stretta, ideale per il trasporto della macchina. Il meccanismo si basa su un cilindro interno a lubrificazione permanente che riduce l'attrito durante il movimento e previene i danni ai componenti. Come tutti gli escavatori da demolizione Develon, le caratteristiche per la sicurezza di serie del DX140RDM-7 includono protezione della cabina FOGS, valvole di sicurezza per il braccio, cilindri di braccio e bilanciere intermedi e sistema di avvertenza stabilità.


HD Hyundai Infracore Europe

HD Hyundai Infracore Europe Scheda Azienda

Ultime Notizie di
HD Hyundai Infracore Europe

11/03/2024
Develon prosegue “ONWARDS” con la prima Conferenza Europea dei Concessionari

Con il motto "ONWARDS 2024", Develon ha tenuto la prima conferenza europea dei concessionari a Valencia, Spagna, alla fine di febbraio 2024.

05/02/2024
DEVELON presenta i nuovi miniescavatori DX17Z-7 e DX19-7

Entrambi questi due nuovi modelli offrono prestazioni, versatilità e comfort sensibilmente migliorati e una manutenzione più semplice rispetto alle macchine della precedente generazione che vanno a sostituire.