L’appello di Mauro Mollo: “Non risparmiate sulla sicurezza. Ci sono altri modi per far quadrare i conti. Non questo”

L’appello di Mauro Mollo: “Non risparmiate sulla sicurezza. Ci sono altri modi per far quadrare i conti. Non questo”

Tra poco sarà il primo maggio. Social e siti aziendali si riempiranno di post a tema “sicurezza sul lavoro”. Tg e piattaforme manderanno in onda discorsi accorati e indignati per “fermare la strage di lavoratori”.
Nel frattempo la cronaca continuerà imperterrita a raccontarci di morti bianche, imbrogli e mala gestione, gender gap tra lavoratori e lavoratrici… e altri sintomi di un mondo del lavoro dalle priorità distorte.

Ci sono imprenditori che ogni mattina si svegliano con il cruccio di come riuscire a mettere un po’ di ordine in queste storture.

Tra questi imprenditori c’è Mauro Mollo, Presidente del Gruppo Mollo, che a questi aspetti ci pensa eccome! Perché essere a capo di un Gruppo che conta 518 collaboratori, con un fatturato da 127 milioni di euro che punta ai 150, non è solo una questione di business. È anche una questione di responsabilità sociale, d’impresa e verso tante persone e tante famiglie. Ecco cosa ci ha raccontato.

L’incidente nel cantiere Esselunga di Firenze di qualche settimana fa è stato l’ennesimo pugno allo stomaco. Oltre all’umano dispiacere per la sorte delle persone coinvolte, queste vicende mi toccano molto da vicino anche sul lato professionale. Quando si verificano queste disgrazie si deve sempre pensare: e se fosse successo a me? Alla mia azienda? Ai miei ragazzi?

Prosegue Mauro MolloL’utile per un’azienda è importante, ma non è la priorità. Chi guarda solo all’utile, risparmiando su servizi di massima importanza, che possono incidere sulla sicurezza delle persone, non fa il bene della propria azienda né il bene di chi per quell’azienda lavora”.

Quindi una mentalità imprenditoriale più lungimirante e coraggiosa, in grado di distogliere lo sguardo dal fatturato per concentrarsi su altri aspetti che, solo in apparenza, non lo riguardano, porta ad avere aziende più solide e maggiore sicurezza sul lavoro? Può farci qualche esempio concreto di come questa mentalità impatti praticamente sulla gestione aziendale?

“Questa mentalità ti porta ad avere criteri e priorità chiari su cui basare le scelte aziendali.
In un’impresa che mette la solidità aziendale e la sicurezza delle persone prima del profitto, non si sceglieranno, ad esempio, i servizi solo in base al costo, pensando di guadagnare risparmiando sulla sicurezza.
Scegliere i sevizi in base esclusivamente alla logica del prezzo è un errore grave, soprattutto se si tratta di servizi che hanno a che fare con la solidità del business, la vita dei collaboratori e la protezione dell’azienda.

Sono consapevole che, dietro a queste scelte, spesso non c’è ‘dolo’, anzi! Molti uffici acquisti che si rivolgono a noi per il noleggio si trovano a dover valutare quotidianamente i servizi più disparati e non possono avere competenze su tutto. Inoltre spesso chi lavora negli uffici acquisti deve valutare le offerte con tempistiche che non permettono di informarsi in modo accurato“.

Quindi quale può essere la soluzione? Come uscire da questo corto circuito?

“Per quanto riguarda il nostro settore, quello del noleggio macchinari, vorrei dare un consiglio a tutti gli uffici acquisti (e prima ancora agli imprenditori): non fermatevi solo al prezzo, soprattutto nelle questioni che riguardano la sicurezza. Ci sono altri ambiti su cui risparmiare, ma non sulla vita dei collaboratori e sulla salute dell’azienda.

Nessuno vi chiede di essere competenti su tutto, ma ci sono delle domande che potete porvi prima di scegliere un servizio di noleggio anziché un altro:

  • Chi è l’azienda a cui mi sto affidando? È seria e trasparente?
  • Com’è il parco macchine? Curato, giovane e numeroso oppure scarno, datato e trascurato?
  • Il servizio è chiaro o ci sono zone d’ombra? Aspetti sottintesi? Scorciatoie?
  • Ho delle garanzie sullo stato di manutenzione delle macchine?
  • Sono state effettuate le verifiche sulle macchine, obbligatorie per legge?
  • Ci sono le coperture assicurative?
  • Sono al sicuro, protetto e supportato in caso di inconvenienti?

Il noleggio non è solo una macchina e non è solo un prezzo. Quando scegliete un fornitore, assicuratevi che anche lui abbia a cuore la sicurezza vostra e della vostra azienda, esattamente come voi”.

Il Gruppo Mollo è un esempio di come, ai princìpi, seguano delle azioni concrete.
Il servizio di noleggio che offre infatti, è frutto di un continuo lavoro di investimento sulle persone e sulle macchine.

Il parco macchine del Gruppo Mollo è tra i più giovani e numerosi d’Europa; comprende attrezzature tecnologicamente avanzate e di ultima generazione, quotidianamente sottoposte a manutenzioni, verifiche e controlli.

Il Gruppo da sempre investe sul servizio di assistenza tecnica con officine interne in ogni punto noleggio e con il suo centro di assistenza sito ad Alba, uno dei centri di riparazione più grandi e all’avanguardia in Europa.

Tutta la documentazione relativa alle macchine è originale e autentica, ed è consultabile online anche da cellulare in ogni momento grazie al Qr code presente su tutti i mezzi a noleggio.

Il Gruppo Mollo ha una copertura assicurativa per danni a terzi da 20 milioni di euro e una tutela kasko a favore dei propri clienti trasparente, completa e professionale.
È inoltre organizzato internamente con un ufficio sinistri specializzato nella gestione degli incidenti.

Non ci sono ombre, Mollo è un vero e proprio partner che resta sempre al fianco del cliente in ogni momento.
Insomma il servizio è chiaro e affidabile, professionale.
Un servizio dove il cliente può sentirsi protetto, sicuro e garantito in ogni situazione.

Un servizio che non mette a repentaglio la sicurezza delle persone e delle aziende, anzi ne preserva l’integrità.

Fonte: TCEmagazine


Ultime Notizie di
MOLLO

11/03/2024
Mollo acquisisce la lodigiana Tecnostrutture

Punto di riferimento per il noleggio nel Lodigiano, la società Tecnostrutture entra a far parte del Gruppo Mollo.